Paesi: BOLIVIA, BULGARIA, CILE, COLOMBIA, COSTARICA, CIAD

Tramite intesa con Ente Amici Trentini: ECUADOR, INDIA, NEPAL

Tramite intesa con Ente NADIA Onlus:
FEDERAZIONE RUSSA, KAZAKISTAN, POLONIA, MOLDAVIA, THAILANDIA, UCRAINA

 

È un Paese dell’America Latina racchiuso in una striscia di terra lunga e stretta, adagiata tra la cordigliera delle Ande e l’Oceano Pacifico. Il governo, dopo un lungo periodo di dittatura, è attualmente democratico.
La capitale è Santiago e lo spagnolo è la lingua ufficiale. La religione è prevalentemente cattolica. 
 

Abbandono minorile e adozione

I bambini cileni, in stato di abbandono o di disagio familiare, sono sotto la responsabilità del Servicio Nacional de Menores (Sename), Autorità Centrale, che li affida a hogares (istituti) oppure li colloca in famiglie affidatarie. I servizi del Sename seguono gli uni e le altre con personale qualificato.

Il Cile ha aderito  alla Convenzione dell’Aja del '93. I bambini in adozione internazionale non sono piccoli, ma hanno prevalentemente dai 7 in su. I tempi di attesa per l'abbinamento dipendono dalle disponibilità date circa le caratteristiche dei minori.
L’Istituto La Casa opera dal 1989 in Cile, è accreditato ed operativo. I rapporti con le autorità preposte sono buoni e la collaborazione positiva.
La referente in Cile è Karin Goldmann affiancata, quando necessario, da Ronald Sanhueza Castillo.
La permanenza in Cile (un solo viaggio) è di circa 60 giorni. 

Le autorità cilene richiedono 8 relazioni semestrali post adottive, le prime 4 con cadenza semestrale, le ultime 2 con cadenza annuale.

Inserisci i tuoi dati per ricevere TAM TAM, la newsletter on line