10/11/2014
Fecondazione eterologa

Il 5 novembre 2014 si è svolta, presso il Palazzo Europa di Modena, la conferenza stampa intitolata: “Rischi e svantaggi della fecondazione eterologa”, promossa dalla sezione locale di Scienza&Vita rappresentata dal presidente Prof. Giovanni Battista Cavazzuti. Tra le associazioni che hanno partecipato all’iniziativa, anche l’Istituto La Casa, attraverso la presenza di Carlo Martinelli, genitore adottivo.

Dal comunicato stampa “Fecondazione eterologa: un rischio, un’ingiustizia, un costo” ecco in sintesi l’appello che viene lanciato: “Insistiamo perché lo Stato intervenga per abolire le cause profonde che ostacolano il diventare genitori: che combatta l’accesso tardivo al mondo del lavoro e le scarse tutele per la maternità nel nostro paese, che finanzi la ricerca sulle cause mediche di infertilità, e che migliori l’accesso alle adozioni, che vivono un momento di reale emergenza”

Le associazioni del territorio modenese, promotrici dell’iniziativa, hanno elaborato un documento intitolato “Rischi e svantaggi della fecondazione eterologa” che esamina diversi aspetti di grave problematicità di tale pratica, indirizzato a tutta la popolazione, e in particolare a politici e sanitari.


Inserisci i tuoi dati per ricevere TAM TAM, la newsletter on line